PROGETTO

20170924_145148

Cosa risponderesti se un giorno per strada qualcuno ti fermasse e ti domandasse:

Cosa ti manca per essere felice

IL MIO PROGETTO

Per 365 giorni quel “qualcunosarò io. Ogni giorno per 1 anno chiederò a perfetti sconosciuti di aprirmi uno spiraglio della loro vita, di raccontarmi qual è la loro lotta nella ricerca della felicità, di spiegarmi cosa impedisce loro di essere davvero sereni.

La storia dell’umanità ruota da sempre intorno alle risposte che le persone danno a questo interrogativo, e i risultati, spesso, non hanno esito positivo.

PERCHÈ LO FACCIO?

Ho passato l’infanzia a pensare che la felicità fosse la stessa per tutti. Poi, ho capito che non è così.

Da quel momento non ho più smesso di chiedermi quale fosse, allora, lo scopo di ogni nostra azione. (Ecco lì che ho iniziato a studiare Filosofia!)

Con questo progetto voglio dedicarmi alle mie passioni, la scrittura e la fotografia, per raggruppare in un solo luogo le storie di persone assolutamente normali e assolutamente sconosciute, con nessun altro obiettivo se non quello di scoprire meglio me stessa e, un pochino, la vita.

COSA VUOL DIRE “APORIA”?

Aporia è qualcosa che per definizione non trova risposta, perché le varie soluzioni possibili si contraddicono tra di loro.

Il viaggio alla ricerca della felicità che inizierò non troverà forse una risposta definitiva, ma chissà. Magari, durante il tragitto, troverò qualcosa che mi farà capire che è valsa la pena averlo cominciato.

E tu?

Cosa risponderesti?

Una menzione speciale va al progetto Humans Of New York,
che seguo da anni e che mi ha dato l’ispirazione
per cominciarne uno mio personale.

G.